Nuovo appuntamento con le Guide targate Techdevice: oggi vi mostreremo come ottenere uno smartphone Android con soli 2 euro

[banner network=”altervista” size=”300X250″]

IMG_0677

Lo smartphone viene offerto da Altroconsumo, una associazione di consumatori, prima in Italia per il numero di soci (370.o00). Essa è tipica omaggiare i nuovi soci con un regalo di benvenuto: in passato veniva offerto un tablet Android, mentre ad oggi viene offerto uno smartphone Android. Intendiamoci, NON si tratta di un top di gamma Android, e nemmeno di un telefono di fascia media. Ma può essere assolutamente valido come telefono “di riserva”, nel caso in cui il nostro smartphone principale – per qualsivoglia motivo – ci dovesse abbandonare. Nella confezione inoltre troveremo caricatore USB da muro, un cavo USB e un paio di cuffiette.

IMG_0679

Come ottenere lo smartphone: è sufficiente abbonarsi ad Altroconsumo con l’offerta promozionale (2 euro per 60 giorni), direttamente dal pulsante sovrastante. E’ possibile scegliere il colore blu\azzurro o il colore bianco. Per quanto riguarda i tempi di spedizione, essa avverrà pochi giorni dopo l’accredito dei 2 euro, il quale avverrà entro 15 giorni dalla registrazione o comunque entro il mese successivo alla registrazione stessa. Nel frattempo, si riceveranno a casa le copie cartacee della rivista Altroconsumo.

Passiamo alle specifiche tecniche del dispositivo:

  • Sistema operativo Android 4.4.2;
  • Processore ARM MT6572 Dual Core @ 1,00 GHz;
  • 512 MB di RAM;
  • Connettività 3G e WiFi;
  • Dual SIM – legge sia SIM che Micro-SIM!;
  • Schermo da 4 pollici LCD;
  • 4GB di memoria interna espandibile con MicroSD fino a 32GB;
  • Fotocamera posteriore da 2MP con flash LED;
  • Fotocamera anteriore da 0,3MP.

Forse unico punto veramente dolente riguarda proprio lo schermo LCD, di estrema mediocrità e con un angolo di visione del tutto esiguo, assieme alla fotocamera. Abbiamo effettuato alcuni benchmark sul dispositivo. Il punteggio ottenuto su Geekbench è di 252 in Single Core e di 457 in Multi Core. Si tratta di risultati molto bassi, causati principalmente dal basso quantitativo di RAM e dall’antiquato processore ARM in dotazione. Per fare una mera comparazione, il Motorola Moto G – dotato di un processore Qualcomm Snapdragon 400 @ 1,19 GHz – si attesta sui 333, un Samsung Galaxy S5 sui 938 e un Samsung Galaxy S6 sui 1264. Ciò nonostante, la velocità del sistema è piuttosto buona (ricordiamo che stiamo parlando di uno smartphone da 2 euro!) e – grazie alla versione 4.4.2 di Android – è garantita la compatibilità con tutte le applicazioni del Google Play Store. Sicuramente un ottimo affare! 😀