Tristissime notizie per i giocatori di Pokémon GO: il progetto di FastPokeMap è definitivamente morto

fastpokemap_died_tdDopo aver combattuto per settimane con il nuovo sistema di blocco API introdotto da Niantic su Pokémon GO, il team di FastPokeMap non ha potuto che arrendersi dopo che Niantic ha tappato la falla che permetteva il corretto funzionamento del sistema di live tracking, inserendo dei nuovi algoritmi di protezione attualmente non bypassabili. I fondatori di FastPokeMap hanno altresì provveduto a chiudere il canale Discord, nel quale forniva comunicazioni in real-time circa il funzionamento della app. Niente da fare anche per tutte le app di terze parti che utilizzavano le API “sbloccate” dal team di FastPokeMap, come PokéMesh (anche se attualmente tale strumento è operativo con funzionalità ridotte). L’affermazione sul sito del live tracker non lascia alcun dubbio: “FastPokeMap WAS a live GO map“. Personalmente, rimaniamo con la speranza che la software house introduca un sistema di live tracking efficace all’interno della app ufficiale (possibilità che – attualmente – appare alquanto remota).